Navigare Facile

Turismo

Cosa vedere a Liegi

strong>Quartiere di Oltremosa ( Outremeuse): chiamato così poiché si trova sulla riva destra
(ad est) del fiume Mosa. Qui nacque lo scrittore Gorge Simenon il quele prese spunto proprio da questo quartiere per ambientare le sue storie. Tutti i venerdì presso il boulevard Saint Phollien si svolge il mercato delle pulci.
L'abbazia del Val-des-Écoliers si trova lungo la stessa strada e risale al 1224. Essa attualmente è sede di un'Accademia di architettura e dell'Istituto delle belle arti Saint-Luc.

Colli: si trovano a pochi minuti dalla piazza centrale della Cittadella, Piazza Saint-Lambert.
Il paesaggio da qui è magnifico: vi sono terrazze panoramiche, antiche mura, prati ed una fattoria, la ferme de la Vache, che attualmente si dedica ai prodotti biologici.
La Montagna di Bueren è il punto più alto della città e si raggiunge percorrendo una scalinata di circa 400 gradini.

Grand Curtius: insieme di più musei collegati tra loro da passerelle ed ascensori che conservano opere e resti risalenti fino a 7000 anni fa, comprese alcune statue egiziane, antichi oggetti in vetro , armi, oggetti religiosi e lapidi.

Palazzo dei Principi Vescovi: era la sede del potere episcopale durante il Principato di Liegi, attualmente è sede del dipartimento di giustizia e del governo provinciale.

Museo di Arte Vallona: conserva dipinti belgi dal XVI secolo ad oggi.

Centro storico: è la Città Vecchia, che comprende l'area tra Piazza del Mercato e Piazza Saint-Lambert; qui si possono ancora osservare i resti di antiche case romane. Questo è il luogo giusto anche per lo shopping o per una sosta, dal momento che è ricco di bar e locali caratteristici.

Mercato della Batte: ogni domenica lungo il fiume Mosa viene allestito un mercato di merce varia: dagli alimentari agli abiti, dai soprammobili agli animali (gatti,cani, volatili).